Fast prototype & High Mix Low Volume

Offriamo i servizi di fast prototyping e Hmlv grazie alla partnership industriale con MW.FEP. Insieme abbiamo investito in processi, personale e linee dedicate, dando vita all'atelier dell’elettronica: uno spazio con macchine e processi di nuova generazione, con incoming separato dal resto dello stabilimento, oltre a magazzini e personale dedicato, che ci consente di costruire schede elettroniche in tempi molto rapidi, con logiche d’acquisto diverse dallo standard, mantenendo i livelli qualitativi al top del mercato.
Partendo dalla Bom e dalla documentazione costruttiva, il reparto NPI si occupa della generazione dei documenti di produzione e dell’approvvigionamento dei materiali, che vengono consegnati direttamente in linea prototipi, dove i tecnici specializzati proseguono con l’assemblaggio e con verifiche ispettive di ultima generazione.
Per ogni prototipo viene fornito un report che evidenzia i risultati delle verifiche e i suggerimenti per l'ottimizzazione del prodotto.
Possibili servizi accessori sono il DFM (Design for manufacturing, verifica della producibilità dei CS), DFA (Design for assembly, verifica dell'assemblabilità dei PCB) e DFO (Design for Obsolescence, verifica dell'obsolescenza dei materiali).

Processi e caratteristiche di linea

Le macchine presenti nell'atelier dell'elettronica rappresentano il più alto grado di innovazione sul mercato.
Il software consente di importare i dati Cad o Gerber in tempi molto ridotti, mentre le due macchine di assemblaggio sono molto flessibili: i feeder sono studiati per contenere piccole quantità di componenti, non presentano parti meccaniche in movimento e non necessitano di una posizione fissa. La macchina riconosce automaticamente i feeder, permettendo di avere la completa tracciabilità del prodotto assemblato. È possibile ricaricare i feeder rapidamente e facilmente mentre la macchina sta montando, soluzione che ci consente di fare rapidi set-up e cambi di lato, per avere nel più breve tempo possibile un prototipo completo da testare.
Parallelamente, la stampa serigrafica con processo di dispensazione Jet-print non necessita di stencils per depositare la pasta saldante, mentre il forno a 8 zone consente di ottimizzare al meglio i profili di saldatura anche di schede molto complesse.
L'evoluto sistema di visione scanner automatico ci permette di controllare il corretto assemblaggio di ogni singola scheda, sia su pasta che dopo la rifusione in forno, e di rilasciare in automatico un report NPI.
Sono inoltre disponibili per controlli ulteriori e lavorazioni specifiche: X-ray, Aoi, coating, lavaggi, saldatura a onda e selettiva, macchine di rework e linee per mass production.

Ti serve un team esperto
nel New Product Introduction?